Vediamo alcuni semplici accorgimenti davvero utili per scoraggiare i malintenzionati. Un attento controllo dell'area esterna il primo passo per difendersi con efficacia


Esamina attentamente la parte esterna della tua abitazione e analizza le sue possibili debolezze: il modo migliore per proteggere la casa dall'esterno è osservarlo con gli occhi di un ladro.

Se puoi intuire con facilità che una finestra potrebbe essere aperta, un ladro sarà sicuramente in grado di giungere alla tua stessa conclusione.

Cerca inoltre di capire se è possibile vedere un oggetto appetibile o costoso dall'esterno della casa o attraverso le finestre, e in caso positivo cercare una collocazione più nascosta rispetto all'esterno.

Cerca di non fornire facili nascondigli in prossimità delle possibili zone d'ingresso: arbusti e siepi potrebbero rivelarsi un riparo sicuro per i ladri, che in mancanza di essi potrebbero sentirsi scoraggiati dal tentare il colpo.

Ai giorni d'oggi è sempre più importante conoscere ed avere un buon rapporto con i vicini di casa: le statistiche parlano chiaro, gli indici di criminalità tendono ad essere nettamente inferiori nelle comunità a maglie strette perché le persone in buoni rapporti hanno maggiori probabilità di controllarsi a vicenda e sono in grado di individuare un estraneo con estrema facilità.

Riponi gli oggetti costosi come il barbecue, le auto e le biciclette nel garage se possibile, sarebbero un facile bersaglio per i malintenzionati che realizzerebbero un colpo facilissimo senza nemmeno la necessità di entrare in casa.

Se la tua proprietà non dispone di un parcheggio privato per l'auto, ricorda di chiuderla sempre e di parcheggiarla in un'area ben illuminata.

Infine, i più audaci potranno installare un sistema di illuminazione con sensore di movimento intorno alla casa, soprattutto nelle zone adiacenti agli ingressie negli angoli bui delle aree esterne.